La Signora Estate - Filastrocca a rima alternata di Ercole Bonjean

  La Signora Estate

  Mentre il sol fa capolino,
nel gran prato e nelle spiagge,
Lei rialza il capo chino.

  Guida ortaggi ed insalate e,
con canti melodiosi,
dona loro serenate.

  Un enorme solleone,
solo al suon della Sua voce,
alza fiero il capoccione.

  Ora impera il lungo e in largo,
con la forza del suo raggio,
il Suo amico Sole Argo.

  Piano piano vien la sera,
spira un lieto venticello,
ma sarà mera chimera.


Commenti