Post

Visualizzazione dei post da giugno 9, 2013

A scuola - Questionario

Immagine
Questionario - A scuola Frequenti una scuola a tempo pieno?A che ora iniziano le lezioni al mattino?A che ora terminano?Sei a scuola anche di pomeriggio?In quali giorni?A che ora iniziano le lezioni pomeridiane?Fino a che ora resti a scuola?Risposte Io non frequento una scuola a tempo pieno.Le lezioni al mattino iniziano alle ore 8,30.Le lezioni terminano alle ore 12,40.Sì, io sono a scuola anche di pomeriggio.Io sono a scuola il lunedì ed il giovedì pomeriggio.Le lezioni pomeridiane iniziano alle ore 14.Io resto a scuola fino alle ore 16,30.Sì, frequento le lezioni anche il sabato mattina.Frequento le lezioni del sabato mattina 4 ore e 10, dalle ore 8,30 alle ore 14,10.Qual è il momento più bello della giornata scolastica? Il momento più bello della giornata è quello durante l'ora di Religione.
Visualizza e stampa con Google Docs

Le regole durante le lezioni - Gli spazi

Immagine
Le regole a scuola
Rispondi SI o NO a seconda che siano cose che si possono o non si possono fare a scuola: fare l'intervallo quando si vuole: NOiniziare la lezione quando si vuole: NOuscire dall'aula in qualsiasi momento: NOarrivare in ritardo senza motivo: NOessere scortesi con i bidelli: NOdanneggiare i libri ed i quaderni altrui: NOdormire in classe: NOgiocare durante l'intervallo: SI'Spazi e attività La scuola non è fatta solo di aule: vi sono altri spazi nei quali svolgere attività diverse.
La palestra: per fare un po' di movimento. I laboratori: per fare pittura, esperimenti, ascoltare musica e apprendere l'uso del computer. Altri spazi: per lavorare a piccoli gruppi.
Visualizza e stampa con Google Docs

L'orologio

Immagine
L'orologio
Dalla mezzanotte a mezzogiorno: ore antimeridiane. Da mezzogiorno alla mezzanotte: ore pomeridiane.
Ricorda Ogni 60 minuti è trascorsa un'ora.Ogni 24 ore è trascorso un giorno.Ogni 7 giorni è trascorsa una settimana.Ogni 30 giorni (ma possono essere 31 - 28 - 29) è trascorso un mese.Ogni 12 mesi è trascorso un anno.

Le persone che lavorano nella scuola - I miei insegnanti

Immagine
Le persone che lavorano nella scuola I miei insegnanti Lanteri Pierangela (Tilde) Risso Giuseppina
Queste maestre insegnano: matematicascienzestoria e geografiaeducazione all'immagineattività opzionaliBonjean Ercole
Questo maestro insegna: lingua italianareligioneinformaticaattività opzionaliDe Grandis Laure
Questa maestra insegna: lingua ingleseVisualizza e stampa con Google Docs


Rapporto causa effetto

Immagine
Rapporto causa - effetto
Prima > causa Una macchina corre velocemente sotto la pioggia ...
Adesso > fatto L'asfalto, reso viscido dalla pioggia, la fa sbandare facendola sbattere contro il muro.
Dopo > effetto Un carro attrezzi porta via l'auto visibilmente danneggiata.
Visualizza e stampa con Google Docs

Le regole

Immagine
Le regole
Nella vita associata vi sono regole che sono modi corretti di comportamento. E' importante rispettare le regole? Sì, è molto importante.Perché? Perché rispettare le regole vuol dire vivere in armonia.Come giudichiamo una persona che rispetta le regole? Una persona che rispetta le regole è educata.Tu sei educato nel rapporto con gli altri? A volte sì, a volte no, anche se cerco di impegnarmi sempre.Visualizza e stampa con Google Docs

La mia città, la mia casa

Immagine
La mia città, la mia casa Io abito a Imperia, città di mare.La mia casa si trova in via Filippo Paoletti n° 86.I muri esterni sono di colore giallo.Il palazzo in cui abito ha 6 piani.Insieme a me vivono: papà, mamma e i miei fratelli Marta e Paolo.La stanza più grande è la sala.Spazi: camera, cucina, corridoio, ripostiglio, cantina, taverna, lavanderia, garage, studio, sala, bagno, soffitta.
Visualizza e stampa con Google Docs

Prima, adesso, dopo - Causa, fatto, effetto

Immagine
Prima, adesso, dopo - Causa, fatto, effetto
Esempio
Prima > causa Giorgia gioca con la palla in salotto.
Adesso > fatto Giorgia fa cadere la lampada.
Dopo > effetto La lampada si è rotta in tanti pezzi.
Visualizza e stampa con Google Docs


Potrebbe anche interessarti:

Storia classe prima

Storia classe seconda

Storia classe terza

La mia cameretta

Immagine
La mia cameretta Questa è la cameretta di Alessandro come lui l'ha disegnata; prova a descriverla completando le frasi in basso.
Osservando la cameretta a sinistra si vedono due letti, due comodini, due quadri e uno scatolone di giocattoli. Di fronte c'è un armadio per custodire i suoi vestiti e quelli di sua sorella più piccola. A destra c'è la libreria e sotto si trova la scrivania che usa per svolgere i compiti. Sul pavimento c'è un grande tappeto colorato sul quale si siede quando gioca in camera.
Visualizza e stampa con Google Docs

Rapporti causa - effetto

Immagine
Rapporti causa effetto
Che cosa è successo? Perché Luigi piange? Luigi è caduto perciò piange.Luigi piange perché è caduto.Anna ha ricevuto tanti regali perciò è contenta.Anna è contenta perché ha ricevuto tanti regali.Visualizza e stampa con Google Docs

Un fatto più cause

Immagine
Un fatto più cause
Cause Dario è distratto.Non controlla la cartella.Non si cura delle cose della scuola.Fatto > Dario ha dimenticato il libro a casa Dario ha dimenticato il libro a scuola perché non controlla la cartella, perché è distratto, perché non si cura delle cose della scuola.
Cause E' una giornata ventosa.C'è corrente.Un bambino urta violentemente la porta.Fatto > La porta sbatte. La porta sbatte perché è una giornata ventosa, perché c'è corrente, perché un bambino l'ha urtata violentemente.
Visualizza e stampa con Google Docs



Riconoscere il significato di simboli cartografici

Immagine
Riconoscere il significato di simboli cartografici
La camera vista dall'alto Alessandro ha trovato questo disegno in un cassetto. La mamma gli ha spiegato che è la pianta della sua cameretta. Aiutalo a scoprire con quali simboli sono stati rappresentati gli arredi.
Scrivi cosa rappresentano i vari simboli. lettocomodinoscatolone dei giochitappetolibreria - scrivaniaarmadioVisualizza e stampa con Google Docs

Programmazione didattica annuale di storia, educazione alla cittadinanza, per la classe quinta della scuola primaria

Immagine
Programmazione didattica annuale Classe quinta STORIA
Macro-indicatori
Traguardi per lo sviluppo delle competenze
Obiettivi di Apprendimento Organizzazione delle informazioni
Usa la linea del tempo, per collocare un fatto o un periodo storico

Organizza la conoscenza , tematizzando e usando semplici categorie ( alimentazione, difesa cultura )
Sa usare carte geo-storiche e inizia a usare gli strumenti informatici con la guida dell’insegnante


Confrontare i quadri storici delle civiltà studiate
Usare cronologie ( linee del tempo,…)in senso sincronico e diacronico e carte storico/geografiche per rappresentare le conoscenze studiate.
Saper riutilizzare in altri contesti parole chiave trovate in un testo storico
Individuare fatti, personaggi evocativi di valori nell’ambito dei periodi storici studiati
Individuare elementi di contemporaneità, di sviluppo nel tempo e di durata nei quadri storici studiati

Uso dei documenti

Riconosce le …

Programmazione didattica annuale di matematica per la classe quinta della scuola primaria

Immagine
Programmazione didattica annuale Classe quinta MATEMATICA

Macro-indicatori
Traguardi per lo sviluppo delle competenze
Obiettivi di Apprendimento Problemi

Affronta i problemi con strategie diverse e si rende conto che in molti casi possono ammettere più soluzioni Riesce a risolvere facili problemi (non necessariamente ristretti a un unico ambito) mantenendo il controllo sia sul processo risolutivo, sia sui risultati




Saper leggere e comprendere il testo di un problema. Saper organizzare in modo coerente ed efficace il proprio ragionamento. Saper rielaborare il contenuto del problema in uno schema. Saper tradurre uno schema di risoluzione in una espressione numerica.


Numeri





Sa operare con i numeri naturali e decimali e ne conosce il valore posizionale Si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e decimali e sa valutare l’opportunità di ricorrere a una calcolatrice












Leggere, scrivere confrontare numeri d…