Post

Visualizzazione dei post da gennaio 20, 2013

Riassunto: "I giocattoli sono stanchi".

Immagine
Riassunto I giocattoli sono stanchi
I giocattoli di Tonino sono stanchi. Una macchinina mezza rotta si lamenta e dice " Ohi, ohi, mi fanno male le ruote!". Una palla rossa esclama: "Ho la testa rintronata!". Un triciclo si lamenta dicendo: "Ho sbattuto in ogni angolo di questa camera!". Tonino si guarda i cartoni animati e tira la coda al gatto, ma poi si decide a rimettere a posto i suoi giocattoli- A Tonino comincia a venire sonno e cerca il suo orsacchiotto ma non lo trova, poi si decide a mettere a posto i suoi giocattoli e ritrova il suo orsacchiotto. I giocattoli possono finalmente riposare in pace.
Visualizza e stampa con Google Docs

Riassunto: "Tonino e il fringuello".

Immagine
Riassunto: "Tonino e il fringuello".
Un bambino di nome Tonino aveva la tentazione di lasciare lo sportello della gabbia del fringuello aperta perché voleva vedere se il fringuellino, che gli pareva così felice, sarebbe tornato in gabbia da solo. Ma gli era mancato il coraggio ed esclamava: "E se non torna più?". Un mattino d'agosto successe che Tonino si era dimenticato lo sportellino della gabbia aperto e il fringuello scappò. Si mise sulla grondaia di una stalla e vedeva il mondo grandissimo: non il corridoio, non più le luci artificiali ma il cielo, un gran mare d'aria e il sole nel mezzo. E quanti uccelli raspanti in un cortille, quante foglioline verdi sullle braccia degli alberi e quante grida di uccelli bianchi e neri. Da là il fringuellino fece la più grande scoperta della sua vita.
Visualizza e stampa con Google Docs

Esercizi di grammatica relativi ai nomi alterati

Immagine
Sistema questi nomi secondo il gruppo a cui appartengono: omino, ometto, omone, barchetta, uccellaccio, finestrone, librone, paesone, paesino, paesello, alberello, casina, casaccia, nonnino, cagnolino, ombrellone, manina, scarpetta, nasone.
DIMINUTIVO: omino, paesino, casina, nonnino, cagnolino, manina.
ACCRESCITIVO: omone, finestrone, librone, paesone, casona, ombrellone, nasone.
DISPREGIATIVO: uccellaccio, casaccia
VEZZEGGIATIVO: ometto, barchetta, paesello, alberello, scarpetta.
Definisci con un nome alterato: una brutta giornata - giornataccia un naso piccolo - nasino una scarpa brutta - scarpaccia una scarpa graziosa - scarpetta un piccolo dente - dentino un muro grazioso muretto un piccolo tavolo - tavolino un ragazzo maleducato - ragazzaccio un piccolo giornale - giornalino occhi cattivi - occhiacci un bel libro - libretto un grande quaderno - quadernone
Visualizza e stampa con Google Docs


Schema per l'elaborazione di una fiaba: "Re mangiafumo" (classe seconda)

Immagine
Analizziamo una fiaba: "Re mangiafumo".

(Ambiente)
C'era una volta in un castello antico e grande ... 
(Protagonista)
...un re di nome Mangiafumo che fumava troppo.
(Situazione iniziale)
Un giorno, mentre il re passeggiava in giardino, la cameriera, di nascosto, sostituì i sigari buoni con altri, che facevano tossire fino alla morte chi li avesse fumati.
(Problema)
Mangiafumo rientrò dalla passeggiata, si sedette in poltrona, accese un sigaro, ma non aveva ancora finito di tirare la prima boccata, che incominciò a tossire.
(Soluzione del problema)
La cameriera, vedendo che il re stava male, gli disse:
"Maestà, io ti darò la medicina contro la tosse se tu mi prometti che smetterai di fumare.
(Finale)
Il re accettò la medicina; ma non fumò mai più perché capì che il fumo fa male e sposò la cameriera che lo aveva aiutato.







Visualizza e stampa con Google Docs

Invento una fiaba: "Quattro micetti" (classe seconda).

Immagine
Invento una fiaba Quattro micetti
C'erano una volta quattro micetti giocherelloni che abitavano in una villa: due erano di colore bianco e due neri. Un giorno i gatti partirono con la loro macchina magica a tutta velocità. Si trovarono in una foresta e caddero in un buco molto largo e profondo. I micetti erano terrorizzati ma trovarono un tesoro,arrivarono due uomini, portarono i micetti in superficie e presero due pugni di monete d'oro. I gattini tornarono a casa del padrone e vissero felici e contenti.


Visualizza e stampa con Google Docs

Poesia: "Piove Piove"

Immagine
Lunedì 26 aprile 1993
Piove piove
Piove in ogni dove. Cielo grigio. Tempo brutto. Piove piove dappertutto Fan la doccia i fiorellini nelle aiuole dei giardini e, nell'orto, il seminato beve l'acqua d'un sol fiato. Io, se piove, non mi cruccio: vado a spasso col cappuccio.
Dove piove?Che cosa fanno i fiorellini?Dove si trovano i fiorellini?Che cosa fanno i semini dell'orto quando piove?E l'autore della poesia?
Piove dappertutto in ogni dove.I fiorellini fanno la doccia.I fiorellini si trovano nelle aiuole dei giardini.I semini dell'orto quando piove bevono l'acqua d'un sol fiato.L'autore della poesia va a spasso col cappuccio.



Visualizza e stampa con Gogle Docs

Poesia: "Il temporale"

Immagine
Poesia Il temporale
E' una grandissima nuvola scura che mette paura. Il temporale è il cielo che scoppia e in un momento riempie il mondo di spavento. Il temporale è come una grande guerra  che il cielo fa con la terra.
Cerchiamo insieme le parole sinonimo di temporale: tempesta, tormenta, uragano, bufera, acquazzone. Illustro la poesia con un disegno.
Visualizza e stampa con Google Docs

Immagini di vita scolastica

Immagine
Nel corso degli anni ho raccolto tanto materiale didattico. In questo video sono racchiuse immagini di vita scolastica.





La primavera

Immagine
Mercoledì 28 aprile 1993

La primavera
La primavera comincia il ventuno marzo e termina il venti giugno.Legiornate si allungano sempre di più e un tiepido sole riscalda la terra. Non c'è più bisogno di indossare i pesanti abiti invernali, di tenere ben chiuse porte e finestre, di riscaldare la nostra casa: non fa più freddo … Sui monti la neve ha cominciato a sciogliersi e i torrenti sono gonfi e luccicanti; prati, boschi e giardini ricominciano a verdeggiare e alcuni fiori fanno capolino tra le vecchie foglie. Nei giardini e nei frutteti i peschi e i ciliegi si coprono di fiori rosati e bianchi che il miracolo della natura trasformerà in saporiti frutti. Di tanto in tanto una fitta pioggerellina va a ristorare le nuove pianticelle assetate di vita. Ritornano le rondini: dopo lunghi, estenuanti voli ritornano ai loro vecchi nidi. E se il nido è rotto, rovinato o distrutto? Le rondini non si perdono d'animo: puoi vederla infatti volare instancabili in cerca di terra fine, di pagliuzze…

Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h (classe seconda).

Immagine
Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h. I muratori hanno lavorato per quella casa un anno interoLa mamma ha chiesto a a Cristian di aiutarla a lavare i piatti.Hai notato quel fiore? Sì, l'ho regalato al papà.Ho telefonato ai nonni: li andremo a trovare domani pomeriggio.Sono andato allo zoo a vedere le scimmie e ho comprato delle noccioline.Se vi comporterete bene, il prossimo anno ci recheremo in gita a Marineland.Non tutti i bambini hanno studiato la lezione.Mi sono recato ai giardini con la nonna e ho giocato a pallone con Alessio.
Visualizza e stampa con Google Docs

Differenze fra la primavera e l'inverno

Immagine
Differenze fra la primavera e l'inverno
Inverno Aria fredda, termosifoni accesi, indumenti pesanti, alcuni animali cadono in letargo, alcuni uccelli migrano nei  paesi più caldi, le piante perdono le foglie, i bambini giocano meno all'aperto.
Primavera Aria tiepida, finestre aperte, indumenti leggeri, alcuni animali si svegliano dal letargo, alcuni uccelli ritornano dai paesi caldi, le piante mettono le gemme, i bambini giocano di più all'aperto.
Completa scegliendo le frasi adatte
si sveglia da letargo - succhia il nettare - ritorna al suo nido - si scalda al sole - rosicchia le foglie - cova le uova
La rondine ritorna al suo nido. Il ghiro si sveglia dal letargo. L'ape succhia il nettare. La lucertola si scalda al sole. La chioccia cova le uova. La cavolaia rosicchia le foglie.
Visualizza e stampa con Google Docs