Insegnare a leggere e scrivere in una prima classe della scuola primaria: il metodo globale fonematico di Ercole Bonjean

In questi anni molto spesso sul metodo di insegnamento della lingua italiana in una prima classe ci sono state idee del tutto diverse, talvolta contrapposte. A mio parere la classica contrapposizione tra metodo globale e il suo opposto il metodo analitico non aveva ragione di esistere, i due metodi avevano il grosso limite di praticare una didattica estrema che non generava buoni risultati. L'enunciato teorico che sottende anche il nostro iter didattico è il seguente: è vero che la visione del tutto è anteriore alla ricognizione analitica delle parti (metodo globale), ma proprio per questo l'analisi va fatta ed è importante (metodo analitico). In altri termini, quando un bambino entra in classe ha dapprima una visione globale dell'aula ma poi va a cogliere i particolari: il banco, la lavagna, ecc. Se questo è vero, ed è difficile poter affermare che non lo è, dal punto di vista didattico ne deriva che occorra partire prima dalla frase (visione del tutto) per poi passare al

Verifica di analisi logica per la classe quinta: soggetto, predicato verbale, predicato nominale, complemento oggetto, complemento indiretto.











Verifica di analisi logica per la classe quinta - I quadrimestre
  1. Quali domande mi pongo ( puoi aiutarti con degli esempi ) per riconoscere nella frase il soggetto e il complemento oggetto?
  2. Come posso individuare in una frase il predicato verbale? Perché non devo confonderlo con il predicato nominale?
  3. Eseguo l'analisi logica delle seguenti frasi:
  • Alice dipinge un quadro.
  • Chiara è una bambina generosa.
  • Ho letto il libro di Daniele.
  • Durante la notte una volpe entra nel pollaio.
1.

Le domande che mi pongo per riconoscere il soggetto sono:
“Chi è?” , “Che cosa?”.

Es. Arianna mangia una mela.
Chi è che mangia la mela? Arianna > soggetto
Che cosa mangia Arianna? La mela > complemento oggetto

La domanda che mi pongo per riconoscere il complemento oggetto è:
“Che cosa ?”.

Es. Clarissa studia la lezione.
Chi è che studia? Clarissa > soggetto
Che cosa studia? La lezione > complemento oggetto

2.

Il predicato verbale lo posso individuare partendo dal verbo della frase e non devo confonderlo con il predicato nominale perché a differenza del predicato verbale esso è formato dal verbo essere, da un articolo e da un aggettivo o un nome.

3.

Eseguo l'analisi logica:
  • Alice = soggetto
    dipinge = predicato verbale
    un quadro = complemento oggetto
  • Chiara = soggetto
    è una bambina generosa = predicato nominale
  • Ho letto = predicato verbale
    il libro = complemento oggetto
    di Daniele = complemento di specificazione
    IO = soggetto sottinteso
  • Durante la notte = complemento di tempo
    una volpe = soggetto
    entra = predicato verbale
    nel pollaio = complemento di luogo
Link correlati a questo post:



Visualizza e stampa con Google Docs


Nel sito di didattica per la scuola primaria sono presenti numerosi post relativi all'analisi logica con la spiegazione del soggetto di una frase, del predicato verbale e nominale, di tutti i complementi e le prove di verifica. Accanto alla definizione di ogni singola parte troverete utili esercizi, da proporre alle bambine ed ai bambini, svolti a scuola. Eccovi l'elenco dei link a disposizione:

































Commenti