Un metodo semplice ed efficace ampiamente collaudato

Insegnare a leggere e scrivere in classe prima: schede didattiche da stampare

In questi anni molto spesso sul metodo di insegnamento della lingua italiana in una prima classe ci sono state idee del tutto diverse, talvolta contrapposte. A mio parere la classica contrapposizione tra metodo globale e il suo opposto il metodo analitico non aveva ragione di esistere, i due metodi avevano il grosso limite di praticare una didattica estrema che non generava buoni risultati. L'enunciato teorico che sottende anche il nostro iter didattico è il seguente: è vero che la visione del tutto è anteriore alla ricognizione analitica delle parti (metodo globale), ma proprio per questo l'analisi va fatta ed è importante (metodo analitico). In altri termini, quando un bambino entra in classe ha dapprima una visione globale dell'aula ma poi va a cogliere i particolari: il banco, la lavagna, ecc. Se questo è vero, ed è difficile poter affermare che non lo è, dal punto di vista didattico ne deriva che occorra partire prima dalla frase (visione del tutto) per poi pas

L'albero di Natale



Un albero speciale

Come ogni anno arriva a Natale
e un grande abete vogliamo addobbare.
Basta palline e nastrini lucenti:
facciamo un albero di sentimenti!
Delle gran strisce di tranquillità
che coinvolgano l'intera umanità;
sfere luminose, piene di speranza,
che spandano in giro la tolleranza;
qualche fiocco intermittente
perché ci sia cibo per tutta la gente.
Infine il puntale perché nessuno stia male
e se proprio non può fare senza,
prenda al massimo l'influenza.
Auguri a tutti e che sulla Terra
arrivi un giorno senza la guerra.

Anonimo

Link correlato a questo post:

Il Natale

Visualizza e stampa con Google Docs

Commenti

  1. Ciao, sono un'insegnante di scuola primaria e a volte attingo dal tuo blog. Ci sono ottimi spunti che adatto volentieri al mio modo di lavorare. questa filastrocca mi piace molto e penso di proporla quest'anno ai bambini. Per correttezza vorrei chiederti se l'hai scritta te o è di qualche autore anonimo, perchè ho notato che non hai segnalato l'autore.Ciao e grazie.Mariuccia

    RispondiElimina
  2. Ciao Mariuccia, non ho messo il nome dell'autore perché non lo conosco, l'ho trovata nei miei appunti del computer ma di sicuro non l'ho scritta io. Pensavo fosse di Gianni Rodari, ma non è lui. Probabilmente sarà di qualche autore anonimo come tu stessa ipotizzi. Spero di esserti stato utile, buon fine settimana, Ercole

    RispondiElimina

Posta un commento