Una filastrocca sulle doppie

Brunello il monello

Brunello il monello
non ha voglia di studiare,
passa il giorno in allegria
sempre a ridere e a giocare.
Mentre corre per la via
ora accade una magia.
D' improvviso la sua palla
rossa, nera, bianca, gialla,
quando il sol pian  piano cala
si trasforma in una pala.
Piange afflitto e sconsolato
torna a casa disperato,
ma la mamma buona e bella
gli prepara una frittella.
Or le doppie vuol studiare
per potere poi giocare.
Interviene una fatina
dolce, piccola e carina:
sulla punta del nasino
gli dà proprio un bel bacino.
Senza neanche salutare
la sua pala va a scavare.
Al suo posto una gran palla
salta, gioca, ride e balla.
È  felice ora Brunello,
studia, gioca e fa il monello.

Ercole Bonjean

Visualizza e stampa

Commenti

Post popolari in questo blog

Argomenti stagionali: brevi unità didattiche relative all'autunno.

La leggenda dell'estate di San Martino - Percorsi educativo didattici di apprendimento

Testi utili per il riassunto

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Che cos'è la geografia?

I frutti dell'autunno

"Il Gigante Egoista" racconto di Oscar Wilde: lettura, comprensione del testo, approfondimenti grammaticali.

Analizzare e comprendere un testo poetico: "San Martino" di Giosuè Carducci: poesia, prosa, biografia dell'autore - Analisi, comprensione, commento, illustrazione del testo.

Che cos'è la storia?

Ortografia: come si scrive?