Le prime civiltà - I grandi fiumi



Perché le prime civiltà sorsero lungo i fiumi?

La presenza di un fiume offre:
  • acque per irrigare;
  • vie di trasporto e di comunicazione;
  • fonte di caccia e di pesca;
  • condizioni favorevoli alla raccolta, all'agricoltura, allo sviluppo dei traffici.
I grandi fiumi

I popoli del Neolitico vissero e si svilupparono in gran parte lungo i grandi fiumi delle zone temperate della terra ove le condizioni di vita erano maggiormente favorevoli alla raccolta, all'agricoltura, allo sviluppo delle comunicazione e dei traffici; i fiumi che uscivano periodicamente dall'alveo e inondavano le campagne, le rendevano fertili con i loro fanghi (limo) e con le loro acque, favorendo la produzione di grandi quantità di cereali (orzo, grano, riso) e di piante commestibili.
Inoltre costituivano un'ottima via per il trasporto delle merci di scambio ed erano fonte inesauribile di pesca e di caccia. Per questi motivi le prime grandi civiltà Neolitiche si svilupparono lungo i fiumi: Nilo, Tigri, Eufrate, Indo, Giallo.
Il Mediterraneo costituisce una facile via di transito fra tre continenti: Europa, Asia, Africa, e per questo è sempre stato la meta di genti venute sia dal Nord che dal Sud e dall'Est, attratte dalla mitezza del suo clima, dalla fertilità delle terre, dall'abbondanza e dalla varietà degli animali.



Commenti

Post popolari in questo blog

Il testo narrativo fantastico: "Babbo Natale e le renne", scheda con lo schema del lavoro.

L'albero di Natale (leggenda) - Analisi del testo

"La stella cometa" - La poesia, il lavoro in classe.

Babbo Natale e le renne - Scheda di verifica per la lettura e la comprensione del testo: I bimestre classe terza,

Comprendo, illustro, memorizzo, la poesia "Regalo di Natale"

Riflettere sul vero significato del Natale

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Testi utili per il riassunto

Giorno di Natale: analisi del testo.