Post

Visualizzazione dei post da febbraio 14, 2010

Classificazione degli avverbi di modo, di tempo, di quantità, di luogo, di dubbio. - Scheda stampabile dell'unità didattica.

Immagine
Saper classificare gli avverbi.
Nel lavoro precedente abbiamo già avuto modo di capire che gli avverbi più numerosi sono quelli di modo. Gli avverbi di modo hanno il compito di specificare il modo in cui si verifica l'azione. Rispondono alla domanda:"Come?" e si formano aggiungendo il suffisso mente all'aggettivo. Individuiamo ora gli avverbi mediante semplici domande:
1. Quando? > oggi, dopo, presto, tardi, subito, spesso, poi, mai > sono tutti avverbi che specificano il tempo in cui si svolge l'azione, perciò si definiscono avverbi di tempo.
2. Dove? > lì, là, laggiù, qui, qua, quassù, vicino, davanti, lontano > sono avverbi che indicano un luogo, perciò si definiscono avverbi di luogo.
3. Quanto hai mangiato? > poco, tanto, niente, abbastanza, parecchio > sono avverbi di quantità perché indicano una quantità imprecisata.
4. Verrai a casa mia? > sì, sicuramente, sicuro, certo > indicano delle affermazioni, sono quindi avverbi di affermazione.
5. Ver…

Gli avverbi: spiegazione ed esercizi di grammatica. - Scheda stampabile dell'unità didattica

Immagine
Saper individuare ed usare gli avverbi.
Scriviamo e leggiamo:
La mosca
C'era una mosca sul muro che pareva immobile ma a guardarla bene ora cacciava fuori la piccola proboscide e pompava, ora si nettava celermente le esili zampine anteriori stropicciandole pazientemente.
La protagonista del breve brano è una mosca che compie più azioni, ogni azione è caratterizzata da un avverbio.
La mosca > soggetto protagonista
VERBI             AVVERBI
era   lì guardarebene cacciava          fuori pompava        ora si nettava       celermente stropicciava     pazientemente
Tutte le risposte indicano in che modo venivano compiute le azioni che compie il soggetto. La grammatica definisce tali parole avverbi. L'avverbio è parola che deriva dal latino adverbium ad > accanto, verbum  che vuol dire parola, verbo, e si mette accanto ad un'altra parola per meglio precisarne il significato.
Scopriamo ora l'origine degli avverbi. Rispondiamo alle domande:
- Come stai? - Io sto discretamente. - Io sto otti…

I pronomi relativi: spiegazione ed esercizi grammaticali.

Immagine
Conoscere il pronome relativo.
I pronomi relativi oltre a sostituire il nome e a evitare la ripetizione hanno anche la funzione di mettere in relazione due frasi. Porta i miei saluti a Davide. Ho conosciuto Davide l'anno scorso.Porta i miei saluti a Davide che ho conosciuto l'anno scorso.Raggruppiamo i pronomi relativi:
che > invariabile:
il quale > maschile singolare i quali > maschile plurale la quale > femminile singolare le quali > femminile plurale
Al lavoro!
Collega le due frasi come nell'esempio: Alla TV ho visto uno strano spettacolo. Lo spettacolo non mi è piaciuto.Alla TV ho visto uno strano spettacolo che non mi è piaciuto. A scuola ho eseguito una verifica. La verifica era difficile.A scuola ho eseguito una verifica che era difficile. Ieri sono venuti degli amici. Gli amici erano simpaticissimi.Ieri sono venuti degli amici che erano simpaticissimi. Analizziamo ora una nuova situazione: L'acqua zampilla dalla roccia. L'acqua è limpida.L'acqua zampil…

Le congiunzioni: spiegazioni ed esercizi di grammatica. - Scheda stampabile dell'unità didattica.

Immagine
Consolidare le conoscenze relative alle congiunzioni.
Le congiunzioni sono parti invariabili del discorso che hanno la funzione di collegare due o più parole di una frase oppure di due o più frasi. Prendiamo in esame le congiunzioni più usate nella nostra lingua (naturalmente ve ne sono molte altre): e, ed, neanche, anche, inoltre, pure, o, ma, oppure, però, tuttavia, cioè, infatti, dunque, quindi, perciò, allora, poiché, perché, affinché, che, come, mentre, benché, sebbene, senza.
Al lavoro!
Completa le seguenti frasi con le congiunzioni adatte. Gioco in giardino .......... il tempo è bello.La mamma stira .......... Nic gioca in camera sua.Mangio l'insalata, .......... preferisco un contorno di patatine fritte.Francesca ha un buon carattere, .......... ride spesso.Silvio ha l'abitudine di leggere il giornale la mattina presto .......... fa colazione.Il nonno continuò a raccontarci la favola .......... fosse molto stanco.Sta per piovere .......... prendi l'ombrello.Non ha avuto …

Le preposizioni semplici ed articolate. - Scheda dell'unità didattica

Immagine
Consolidare le conoscenze relative alle preposizioni.

La preposizione è quella parte invariabile del discorso che viene posta davanti a nomi, aggettivi, pronomi, avverbi, verbi per legare tra loro uno o più elementi della frase.
Le preposizioni possono essere: 
- semplici: di, a, da, in, con, su, per, tra, fra.
- articolate: formate dalle preposizioni semplici in unione con gli articoli.

Al lavoro!

Completa le seguenti frasi con le preposizioni semplici e le preposizioni articolate.
La casa degli zii è ........ colline toscane.Ho avuto la notizia ........ amici ........ miei genitori......... zaino ........ scuola ho messo nuovi quaderni......... Milano c'è una festa ........ Navigli.Completo: La casa degli zii è sulle colline toscane.Ho avuto la notizia dagli amici dei miei genitori.Nello zaino della scuola ho messo nuovi quaderni.A Milano c'è una festa ai Navigli.Nel seguente brano sottolinea in verde le preposizioni semplici e in rosso le preposizioni articolate.
La luce era stanca …