DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

venerdì 28 ottobre 2016

Pellegrinaggio d'autunno di Hermann Hesse - Analisi e comprensione del testo (classe quinta - prima media)



Pellegrinaggio d'autunno

E’ strano vagare nella nebbia!
Isolata è ogni pietra, ogni cespuglio;
non c’è albero che l’altro veda,
tutti sono soli.

Pieno di amici era il mio mondo
quando chiara era la vita mia;
adesso, che calata è la nebbia
non ne vedo più nemmeno uno.

Certamente non può esser saggio
chi non conosce le tenebre
che ineluttabili e lievi,
da tutto lo separano.

E’ strano vagare nella nebbia!
La vita è solitudine.
Non c’è uomo che l’altro conosca,
tutti sono soli.

Hermann Hesse

Immagine: Punti e appunti

Analisi e comprensione del testo
  1. Che cosa intende il poeta con l'espressione " E' strano vagare nella nebbia!"?
  2. Da cosa nasce il suo sconforto per la vita?
  3. Può la sofferenza aiutarci a migliorare?
  4. Che cos'è la vita per il poeta?

Potrebbe interessarti:



Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento