La leggenda del girasole

Lo strano fiore

Un giorno, in un giardino, nacque un fiore strano: brutto, storto, con un enorme disco di bronzo sullo stelo sottile. Tutti gli altri fiori lo guardavano con disprezzo e non lo volevano vicino, per paura che la sua bruttezza nuocesse a loro dinanzi agli uomini. Gli animali del cortile, conigli, galline e persino i pulcini lo schernivano e lo chiamavano: "Brutto sgorbio e mostriciattolo" e altri nomignoli del genere. Il povero fiore soffriva, ma non si lamentava: taceva e guardava il Sole che amava e ammirava con tutte le sue forze.
Il Sole si accorse di quell'umile e silenziosa adorazione e decise di premiare il fiore. Un giorno volse i suoi raggi splendenti al suo umile ammiratore, e alcuni di questi raggi rimasero attaccati al disco di bronzo, circondandolo di un'aureola d'oro. Allora il fiore crebbe al di sopra degli altri suoi compagni, alto e sottile, proteso verso il Sole.
"Porterai il mio nome - gli disse il Sole - e sarai il mio amico prediletto. Coi tuoi petali d'oro gli uomini tingeranno d'oro i loro abiti, con i tuoi semi si nutriranno gli uccellini. Anche il tuo olio sarà utile e ricercato".
Così nacque il girasole.

Marina Spano

Immagine: centroilgirasole

Visualizza e stampa

Link correlati a questo post:

La leggenda delle lacrime del coccodrillo

La leggenda di San Martino

La leggenda del crisantemo

Antologia

Il testo narrativo

Commenti

Post più popolari

La primavera

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

L'aggettivo qualificativo: spiegazioni ed esercizi - Schede stampabili

Geografia - Le regioni d'Italia - Il Lazio - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Racconto di Pasqua: tema con schema di lavoro : "Il coniglio Pasqualino".

Scienze: classe seconda scuola primaria. Le caratteristiche degli animali.

I nomi concreti e i nomi astratti

Geografia classe quinta: le regioni d'Italia