DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

mercoledì 9 settembre 2015

Italiano: primi giorni di scuola in classe seconda.





Ricordi delle vacanze
Sopra la cattedra ci sono alcune cose raccolte nei luoghi delle vacanze. Ci sono le conchiglie che Romina, Artur, Valentina, Sara, Elisa, Ylenia, hanno trovato al mare.
Ci sono le stelle alpine che Francesca ha trovato in montagna. Ci sono le pigne che Alessio ha raccolto in pineta. Sono tutti cari ricordi delle vacanze: Essi sono documenti che ci parlano del tempo passato.

Ritratti
Ripartii con la testa
piena di ricordi
rossi, dorati e azzurri.

Scriviamo i nostri ricordi: quelli rossi, dorati, azzurri.
Rossi
I papaveri (Elisa).
Il mio secchiello (Valentina).
I pomodori (Sara).
I tetti delle case (Ylenia).
Le ciliegie (Denis).

Dorati
La stella dello sceriffo (Andrea).
L'anello del papà (Cristian).
Il mare al tramonto (Artur).

Azzurri
Il cielo quando ci sono le belle giornate (Daniel).
Il mare al mattino presto (Sally).


Gli occhi della sorella di Federica (Romina e Federica).




ll mare
Attraversarono molti paesi dove, sulla spiaggia, c'era una grande quantità di ombrelloni colorati. Nel mare azzurro c'era tanta gente che nuotava e tanti bambini che si spruzzavano: lontano scivolavano vele bianche.
Che voglia di fare il bagno!
Erano arrivati.
La bambina sentiva gli odori del mare: l'odore del sale, delle alghe, del catrame e poi delle focacce calde, dei palloni di gomma, del pesce fritto.
Nelle stradine sonnecchiavano al sole molti gatti.
Come era bello stare al mare!

Analisi del testo
Che cosa vide la bambina sulla spiaggia?
La bambina vide gli ombrelloni colorati.
Che cosa c'era nel mare?
Nel mare c'era tanta gente che nuotava, i bambini che giocavano, le vele bianche.
Quali odori sentiva la bambina?
La bambina sentiva gli odori del mare.
Vide degli animali? Quali?

Vide molti gatti al sole.


La voce del mare

La voce del mare nella conchiglia
ascolta il bambino e si meraviglia.
Pronto? Ti aspetto” il mare dice,
ho navi e isole per farti felice”.
Vorrebbe rispondere il bimbo al mare:
Prepara i pesci, verrò a pescare”.
Ma non è certo di parlar bene
la lingua dei pesci e delle sirene.


Gianni Rodari



Dettato ortografico

Pappa, panca, bottone, birillo, carrozza, occhi, pochi, sabbia, cartone, carbone, ufficio, salsiccia, Geppetto, tacchino, capanna, fossato, ghiotto, ginnastica, trappola, labbra, cappotto, stazione, Maddalena.




Ricopio le frasi della lavagna e le metto in ordine
  • Ho pensato di fare il bagno.
  • L'acqua mi teneva a galla.
  • Mi sono tuffato nel mare blu.
  • Sono andato al mare.
  • Sono andato al mare.
  • Ho pensato di fare il bagno.
  • Mi sono tuffato nel mare blu.
  • L'acqua mi teneva a galla.



Invento una storia con queste parole: stella marina, bambino.

La stella marina e il bambino
Un bambino e la mamma andarono al mare. Il bambino voleva fare il bagno. Mentre faceva il bagno vide una bella stella marina di tanti colori e il bambino la prese e la mise nel secchiello. La fece vedere alla mamma. La mamma gli disse: “Rimettila in mare”. Il bambino la prese e la gettò nel mare.

Visualizza e stampa 

Link correlati a questo post:





Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento