Il personal computer a scuola? Non esagerare!

Un uso esagerato del personal computer e delle nuove tecnologie, a casa e a scuola, 
peggiorano il rendimento scolastico. E' quanto si evince dalle statistiche OCSE che rivela che "nelle nazioni in cui stare online in classe è abitudine si assiste a un declino della capacità di lettura, e così nell'esercizio della matematica". "Nelle nazioni in cui stare online in classe è abitudine si assiste a un declino della capacità di lettura, e così nell'esercizio della matematica (sedici paesi migliorano, venti peggiorano). L'Italia è settima in digital reading, alta in classifica quindi, e sulla matematica tra il 1993 e il 2012 ha guadagnato venti punti. Il risultato, secondo lo studio Ocse, è da attribuire al fatto che da noi la cultura di internet a scuola è recente e frammentaria: non facciamo parte dei paesi che hanno investito strutturalmente sull'online e quindi non avvertiamo ancora i peggioramenti scolastici che ne derivano. Ogni quindicenne italiano usa il computer in classe 19 minuti al giorno, contro una media Ocse di 25 minuti e picchi in Grecia (42 minuti) e Australia (52)".

Per saperne di più su questo interessante argomento vai alla sezione scuola del sito del giornale Repubblica.

Immagine: ilmessaggero

Commenti

Post popolari in questo blog

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Rimborso delle spese sanitarie per gli insegnanti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria: ex ENAM ora INPDAP - Modello per il contributo

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

I nomi concreti e i nomi astratti

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Geografia - Le regioni d'Italia - L'Abruzzo - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Che cos'è la storia?

I termini della moltiplicazione: moltiplicando, moltiplicatore, prodotto, fattore