DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

giovedì 30 luglio 2015

Immissioni in ruolo 2015

IMMISSIONI IN RUOLO 2015 

Con la nota 21379 del 22 luglio il MIUR ricorda che, già con D.M. n. 470 del 7 luglio 2015, è stato assegnato un contingente di nomine in ruolo pari a 36.627 unità di personale docente, di cui 14.747 riservato alla copertura dei posti di sostegno agli alunni con disabilità, per la stipula di contratti a tempo indeterminato per l’a.s. 2015/16. Nell’attesa del perfezionamento del decreto, da emanarsi per procedere alle ulteriori nomine in ruolo del personale docente per la fase di cui all'art. 1, comma 98, lettera a) della legge n. 107 del 13 luglio 2015, il Ministero allega alla nota, inviata ai Direttori degli USR, le tabelle analitiche, che evidenziano, per ogni provincia, nella colonna "disponibilità", il riparto dei posti per la scuola dell'infanzia, per la scuola primaria, per la scuola secondaria di primo e secondo grado, per il sostegno, del numero massimo di assunzioni sui posti vacanti e disponibili, comprensivo anche del contingente già assegnato con la cosiddetta fase 0. Soltanto la tabella dei posti di sostegno relativi all'istruzione secondaria di secondo grado, reca, (al netto di eventuali accantonamenti comunicati dagli uffici per le operazioni di mobilità), il riparto dei posti vacanti e disponibili totali, distinti per area disciplinare. La nota precisa che, nella fase A: - al personale beneficiario dei contratti a tempo indeterminato verrà assegnata, per l'anno scolastico 2015/16, la sede provvisoria di servizio; la sede definitiva verrà assegnata a tale personale in base a criteri e modalità da definirsi con il CCNI sulla mobilità per l’a.s. 2016/2017; - i contratti a tempo indeterminato sono, comunque, subordinati alla effettiva vacanza e disponibilità di tale numero di posti nell’organico di diritto provinciale; - per gli assunti sui posti di sostegno saranno verificati i titoli di specializzazione, con accertamento di regolarità formale e sostanziale. La nota precisa, inoltre, che non è possibile effettuare compensazioni tra le classi di concorso, sia nella fase 0 che nella fase A, poiché i posti residui saranno destinati alle operazioni di nomina delle successive fasi. In caso di esaurimento della graduatoria di un concorso per titoli ed esami e di residuo di posti assegnati a concorso, gli stessi, ai sensi dell’art. 399, comma 2, del D.lvo 297/97, si aggiungono a quelli destinati alle graduatorie ad esaurimento. Alla fase A del piano straordinario di assunzioni non possono partecipare gli aspiranti già assunti quali docenti a tempo indeterminato nella scuola statale, inclusi i docenti nominati, per la stessa o per altra classe di concorso, tipo posto e grado di istruzione, nella precedente fase 0; ciò ai sensi della nota 21739 e di quella di rettifica alla stessa n. 21828 emanate in data 22 luglio 2015. Inoltre, è preclusa la partecipazione al piano assunzionale dei soggetti inclusi nelle graduatorie dei concorsi per titoli ed esami banditi anteriormente all'anno 2012.

Le fasi delle assunzioni 

Il Ministero ha già avviato la fase a normativa vigente per l'assunzione a tempo indeterminato di 36.627 docenti (21.880 su posti comuni e 14.747 su posti di sostegno). I posti saranno coperti con docenti delle Graduatorie ad esaurimento (Gae) e delle Graduatorie dei concorsi. Si tratta della cosiddetta fase 'zero', che si svolge con le vecchie regole. I posti residui verranno riassegnati nelle fasi successive. Nella fase A, la prima prevista dal Piano straordinario di assunzioni della Buona Scuola, saranno attribuiti i 10.849 posti vacanti e disponibili e quelli residui della cosiddetta fase 'zero'. Partecipano gli iscritti nelle Gae e gli iscritti nelle graduatorie del concorso del 2012. Queste fasi si chiuderanno entro la metà di agosto. Se ne occuperanno gli Uffici Scolastici Regionali (Usr). I posti che ancora residueranno saranno attribuiti nella fase B, di carattere nazionale. La platea degli interessati è sempre quella delle Gae e delle graduatorie del concorso del 2012. Ma per partecipare a questa fase bisognerà aver presentato apposita domanda secondo il bando pubblicato dal Miur il 22 luglio: i posti, in questo caso, rientrano nella procedura nazionale di assegnazione. Le domande possono essere presentate dalle ore 9.00 del 28 luglio 2015 e fino alle ore 14.00 del 14 agosto 2015. Poiché le fasi precedenti al momento di apertura delle domande saranno ancora in corso, è opportuno che tutti gli interessati si iscrivano alla procedura nazionale, tenendo presente che, comunque, chi poi sarà assunto nelle fasi ‘zero’ e A non parteciperà alle fasi B e C. I docenti in possesso di specializzazione potranno scegliere se privilegiare la nomina su posto di sostegno. Tutti coloro che faranno domanda dovranno mettere in ordine di preferenza tutte le province d'Italia. Le nomine avverranno in modo centralizzato, con procedura informatizzata. I docenti potranno accettare o meno l'offerta ricevuta. In caso di accettazione, l'Usr di riferimento indicherà la sede di servizio. Chi rinuncia non sarà destinatario di ulteriori proposte di assunzione. L'obiettivo del Miur è coprire tutte le cattedre vacanti entro l'avvio delle lezioni, per garantire agli studenti di trovare a scuola i loro insegnanti e poter cominciare serenamente l'anno scolastico. Successivamente (fase C) si assegneranno i 55.258 posti del potenziamento, quelli che servono a rafforzare e ampliare l'offerta formativa. Anche in questo caso la procedura coinvolgerà gli iscritti nelle Gae e nelle graduatorie del concorso 2012 che hanno già presentato la domanda nella fase B per la procedura nazionale. Le scuole, tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, esprimeranno i propri fabbisogni relativi all'organico del potenziamento. Gli Usr incroceranno le loro richieste con la platea dei candidati ancora non assunti.
Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento