DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

domenica 3 agosto 2014

Il piano per l'istruzione: nuovo stato giuridico del personale docente. - Aumenta a 36 ore l'orario docenti, scuole aperte fino alle 22.



-

Cari amici vicini e lontani,
non ho buone notizie da darvi, oggi vi devo informare in relazione al

IL PIANO PER L'ISTRUZIONE

Una rivoluzione negli assetti strutturali della scuola e nel rapporto di lavoro dei docenti: è quanto prevede l'ipotesi diffusa alla stampa dal sottosegretario Reggi, senza alcuna consultazione preventiva con i sindacati della scuola. Questi i punti principali: scuole aperte fino alle 22 e modifica del calendario scolastico; aumento dell'orario di lavoro a 36 ore settimanali per i docenti e incentivi economici per chi si assume più responsabilità; azzeramento delle graduatorie d'istituto con supplenze a carico degli insegnanti interni; riduzione di un anno, da 5 a 4, della scuola secondaria di secondo grado; nuovi percorsi per diventare insegnanti.

Come commentare una notizia del genere che non può neanche essere addebitata al caldo estivo. Come poter pensare di aumentare a 36 ore l'orario settimanale delle lezioni con incentivi economici a "chi si assume più responsabilità".
Come non pensare che le responsabilità dell'atto educativo sono prerogativa di tutti i docenti che giorno per giorno vanno avanti con notevoli difficoltà: dalle classi numerosissime, ai problemi degli alunni con difficoltà di apprendimento senza ore di contemporaneità, soli senza aiuto.
Come non pensare che la prima riforma strutturale da fare sarebbe quella dei Muri, delle aule continuamente a rischio. Come non porsi il problema che gli insegnanti italiani sono i più malpagati dell'intera Europa.
Scuole aperte sino alle 22?? E chi ci sta? Perché non mettiamo delle brandine nei corridoi e facciamo i turni di notte?
Ma forse è solo un incubo, ho mangiato pesante, quando mi sveglierò lo scenario sarà diverso: insegnanti ben pagati (tutti), aule sicure e luminose, un Parlamento Nuovo che legifera nella giusta direzione.

Il notiziario settimanale riprenderà con la consueta cadenza settimanale a settembre.

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento