DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

domenica 18 maggio 2014

Scuola news: notiziario settimanale n°4



Cari amici, vicini e lontani, eccovi le notizie di scuola news di questa settimana:

Test INVALSI

Le proteste anche quest'anno di studenti, docenti e famiglie contro i test INVALSI impongono una radicale inversione di rotta sulla valutazione. I test sono privi di senso e lontani dalla realtà delle scuole. Minano la libertà d'insegnamento e si configurano come strumento di controllo che diffonde solo ostilità, paure e diffidenza. Non tengono conto del rapporto tra contesti territoriali e qualità formativa.

La nostra proposta è sospenderli per un arco di tempo necessario a definire un sistema di valutazione più serio ed efficace.

La valutazione non deve essere separata da un ragionamento su quale scuola vogliamo nei prossimi anni e sui necessari investimenti. Deve servire ad affermare un sistema educativo che valorizzi gli aspetti cognitivi e relazionali e a migliorare la qualità formativa. Non può che coinvolgere tutti i livelli dei decisori politici e non solo le scuole. Occorre garantire partecipazione, pluralismo e inclusività e non invece essere incentrata su competizione e selezione. Solo in quel contesto i test INVALSI, radicalmente ripensati e su base campionaria, possono essere considerati una parte del sistema. Chiediamo alla Ministra Giannini di aprire un confronto con i diversi attori sociali riscrivendo il regolamento sulla valutazione.

Tirocinio formativo attivo

Miur pubblica bando per II ciclo TFA. Domande on line entro il 16 giugno. Iscrizione con riserva per chi consegue il titolo di accesso o il titolo abilitante, nel caso del TFA sostegno, entro il 31 agosto 2014. Il bando e le tabelle con i posti per classe di concorso e regione

Possono partecipare alle prove di accesso di cui all’articolo 1 coloro i quali, privi di abilitazione per la relativa classe di concorso, entro il termine ultimo di presentazione della domanda di partecipazione, fissato al 16 giugno 2014.

Per ulteriori approfondimenti visitare il sito “Orizzonte Scuola”.

Ingresso libero nei musei

In tutte le regioni gli insegnanti entrano gratuitamente. La Sicilia decide solo per uno 'sconto'
MUSEI ALL’ITALIANA
C’è un modo tutto italiano di applicare le norme – sottolinea il segretario generale della Uil Scuola Massimo Di Menna – commentando la decisione del Governo regionale siciliano di sostituire la legge nazionale che consente agli insegnanti di poter entrare gratuitamente nei musei e nei siti archeologici con un provvedimento che introduce uno ‘sconto del 50%’ sul prezzo del biglietto.
Pensavamo che l’ultimo tassello di un iter legislativo, con mille vincoli burocratici e di lentezze di ogni genere, fosse quello della certificazione dello status di insegnante.
Chi me lo dice che lei è un insegnante? A questa domanda bisognava rispondere – sottolinea Di Menna.
La soluzione trovata è quella di modello di documentazione, certificato dalle scuole, che esibito dagli insegnanti alle biglietterie dei musei e dei siti archeologici, diventa autorizzativo per l’entrata gratuita.
La segnalazione ci è giunta da un insegnante in visita al Parco archeologico della Valle dei Templi, ad Agrigento, a cui è stata applicata la sola riduzione del 50% del prezzo del biglietto.

Edilizia scolastica

Più di due miliardi di euro per la scuola. Palazzo Chigi ha fatto sapere che a partire dall'estate del 2014 verranno avviati più di 7.000 di nuovi interventi per un importo complessivo di 2.240 milioni di euro. Le risorse verranno trovate in parte grazie allo sblocco del patto di stabilità immediato: 1.266 per un valore di 1.392 milioni di euro.

Dalla riprogrammazione delle risorse 2007-13 verranno invece finanziati 2.700 interventi per un valore di 400 milioni di euro. In tutto 3.000 interventi finanziati grazie alla riconversione di risorse umane e materiali dal settore pulizie alla piccola manutenzione (450 milioni in 2 anni).

Proprio oggi, parlando in una scuola milanese, il premier Matteo Renzi ha illustrato alcuni dettagli del piano di edilizia scolastica e ha detto che "da qui all'anno prossimo" il governo interverrà "in tutta italia su 10mila scuole".

Inoltre a partire dal 2015 il governo darà il via ad altri 3.000 nuovi interventi per un importo complessivo pari a circa 3 miliardi. Fra questi 788 saranno realizzati grazie all'attivazione di mutui, mentre 2.072 verranno finanziati dalla nuova programmazione dei Fondi di Sviluppo e Coesione 2014-20. Verranno inoltre resi disponibili i Fondi immobiliari destinati alla scuola in Partenariato pubblico-privato con risorse pubbliche già stanziate.

Scuola News: riporto il commento del collega ed amico Maestro Roberto.

Il primo Scuola News ha assunto le caratteristiche di un vero e proprio video magazine ed il notiziario era fruibile in doppia veste, testuale e video. Le ultime edizioni invece sono uscite solo in forma testuale, con i vari link di approfindimento.

Invito tutti i colleghi a seguire con attenzione questa nuova utile rubrica, segnalando all'amico e collega Ercole suggerimenti e stimoli per rendere questo servizio sempre più interessante.

FONTI





MaestroRoberto


Link correlato a questo post:

Scuola News Notiziario
Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento