DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

giovedì 22 maggio 2014

Raccolta di temi per la scuola primaria.





Propongo alle lettrici ed ai lettori del sito di visitare la raccolta di temi del sito, molti dei quali con la traccia per la costruzione di testi di vario genere, che affrontano i più disparati argomenti e che potrebbero offrire nuovi spunti per la didattica nella scuola primaria. Di seguito ve ne propongo due esempi:

Tema

Le mie paure prima, durante, dopo una partita a scacchi.

Ho un grande hobby: il gioco degli scacchi.
Mi piace da quando avevo quattro anni ed a partire dalla seconda elementare il mio maestro Ercole Bonjean, oltre ad insegnarci italiano, ci ha trasmesso questa sua grande passione per gli scacchi.
Spesso il mio maestro nota in me, durante alcune partite, agitazione ed ansia: ora cercherò di spiegarvi cosa succede nella mia testa in quei momenti.
Certe volte ho il timore che il mio avversario possa farmi una bella mossa o addirittura darmi scacco matto; in alcuni casi, preso dall'agitazione, mi distraggo e senza accorgermene, non catturo un pezzo, ma la cosa che mi spaventa di più è la paura di perdere l'incontro e quindi, nel caso di un torneo, rischiare di scendere di molte posizioni nella classifica finale.
Accetto la sconfitta, anche se mi dispiace quando so di aver dato il massimo di me stesso, ma mi arrabbio molto quando mi rendo conto di aver perso stupidamente, commettendo l'errore di aver sottovalutato senza motivo il mio avversario, oppure quando mi faccio prendere dalla velocità senza riflettere abbastanza sulle mosse che magari mi avrebbero portato alla vittoria.
Spero che nel tempo queste mie paure svaniscano perché così io possa un giorno tirare veramente fuori il meglio di me per questo appassionante ed emozionante gioco.

Francesco, classe quinta

Quel giorno ne ho combinata una …

Un giorno quando ero più piccola andai alla scuola materna per preparare il regalo di Natale ai miei genitori.
La mia maestra Franca aveva comprato un barattolo di vernice speciale, lo posò sul tavolo e disse a tutti i bambini: “Non toccatelo!”.
La maestra andò nell'altra classe e io essendo curiosa lo aprii e rovesciai tutta la vernice sul tavolo e sul pavimento.
Io avendo paura presi dei giornali che erano sul tavolo, perché la vernice era finita anche per terra, e inoltre mi ero sporcato tutto il grembiule.
La maestra quando arrivò disse: “Chi è stato?”. Io lo negai ma poi la maestra si accorse che c'erano dei giornali per terra e che io avevo tutto il grembiule sporco.

Marta, classe terza

Link correlati a questo post:






Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento