Cancion de los colores de Ercole Bonjean (tradotto in italiano e spagnolo)

Cancion de los colores 

Dias aburridos
lluviosos,caprichosos.
Cielo negro,triste,severo
pero gira la tierra 
de Caracas a Gibraltar
poco, poquito poquitin
de Pekin hasta Berlin
ya es fiesta de colores 
dulces musicas y olores 
Gira, gira el avispon,
con la misma pasion.
Con su camiseta rosa
vuela vuela mariposa
no te huyas primavera
por dar luz a la noche entera.

Filastrocca colorata

Giornate noiose,
piovose, dispettose.
Cielo nero, triste, severo.
Ma ruota la Terra,
da Caracas a Gibilterra,
poco poco, pochino,
da Pechino sino a Berlino.
E’ già festa di colori,
dolci musiche ed odori.
Gira gira il calabrone,
con la solita passione.
In maglietta gialla gialla
vola vola una farfalla.
Non fuggire Primavera
ed illumina la sera.

Ercole Bonjean

Link correlati a questo post





Post più popolari

La primavera

Poesia di primavera: "Brilla nell'aria" di Giacomo Leopardi

Ritorna la primavera - Brano tratto da "Il Gigante Egoista" di Oscar Wilde - Lettura e comprensione del testo - Approfondimenti grammaticali

L'aggettivo qualificativo: spiegazioni ed esercizi - Schede stampabili

La descrizione del papà

Primavera di Giovanni Pascoli

Dettato: "Aspetti della primavera in campagna". Spunti grammaticali.

Geografia - Le regioni d'Italia - Il Lazio - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h (classe seconda).

E' arrivata la primavera!