DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

mercoledì 12 febbraio 2014

Diversi tipi di codice linguistico: racconto la stessa esperienza ad un compagno ed al maestro.



Saper costruire un testo adeguato al destinatario

Racconto qual è stato il mio comportamento e quello dei miei compagni durante la partita di pallavolo di sabato (ad un compagno ed al maestro).

Nella lezione di pallavolo di sabato, la maestra Isabella ci fece fare un torneo. Siccome all'inizio giocavano solo due squadre, i bambini che rimanevano fuori iniziavano a parlare! Ad un certo punto tutti si misero a parlare, che casino! La maestra allora urlò: "Basta, da ora in poi chi parla non gioca!". Noi stemmo buoni solo poco tempo, infatti tutti avevano di nuovo iniziato a parlare!
Io, Gabriele e Daniele, che siamo in squadra insieme, parlavamo un po' della partita e un po' degli affari nostri. La maestra era inferocita e continuava a dire che eravamo la classe peggiore di tutta Piazza Roma.
Il caos era più forte di ogni altra volta ... e non si poteva nemmeno incolpare la solita Giulia perché lei non c'era!
Quando uscii da scuola avevo anche un po' di mal di testa.

Nella lezione di pallavolo di sabato, la nostra insegnante Isabella ci fece disputare il torneo di classe di pallavolo.
Siccome giocavano solo due squadre ogni partita, appena sentimmo l'arbitro Francesco dire:"Batte zero risponde zero". Noi, che giocavamo più tardi, iniziammo a chiacchierare. Da uno, due e poi tutti si misero a discorrere tra loro e così la maestra disse:"Da ora in avanti chi parla non gioca". Noi riuscimmo a stare zitti solo per pochi minuti! Io, Gabriele e Davide, che siamo in squadra insieme, parlavamo un po' della partita e un po' dei fatti nostri.L'insegnante era molto arrabbiata e continuava a dire che eravamo la classe peggiore della scuola.Il rumore assordante era più forte di ogni altra volta! In quell'occasione non poteva neanche dire che il baccano era causato dalla solita Giulia perché lei non c'era. Quando uscii da scuola avevo persino mal di testa.

Francesco, classe quarta

Link correlati a questo post:




Visualizza e stampa con Google Docs

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento