Rimborso delle spese sanitarie per gli insegnanti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria: ex ENAM ora INPDAP - Modello per il contributo

Rimborso delle spese sanitarie per gli insegnanti della scuola dell'infanzia e della scuola materna: ex ENAM ora INPDAP - Modello per il contributo

Ogni mese a ciascuno di noi, tra le tante ritenute che troviamo nel nostro cedolino dello stipendio, viene trattenuta una somma che varia dai 10 ai 15 euro mensili, a seconda dell'anzianità di servizio, per l'ENAM (Ente nazionale assistenza magistrale) un fondo di solidarietà che, tra le altre cose, permette di ottenere un rimborso per le spese sanitarie che varia a seconda del proprio reddito familiare. L'ENAM è stato soppresso, ma la trattenuta rimane, e tutti i nostri soldi sono finiti nel carrozzone dell'INPDAP, compresi i beni immobili che negli anni tutti i docenti di diversa generazione hanno versato per un corrispettivo di svariati milioni di euro. E' però possibile, bontà loro, presentare domanda all'INPDAP e trattenere spese quali ad esempio quelle del dentista e tutto ciò che riguarda la salute: scontrini fiscali, visite mediche e quant'altro. In formato publisher troverete, di seguito ,il modello della domanda che potrete visionare e stampare in formato Pdf. Ricordo infine che ad un anno dalla presentazione della domanda può essere richiesto un altro rimborso. In altri termini, se io presento la domanda in data odierna 21 novembre 2013, potrò presentare una nuova richiesta il 21 novembre 2014. Eccovi il modello da presentare alla vostra sede INPDAP.


Rimborso spese sanitarie insegnanti

AVVISO: la domanda ora è anche online! Fatevi redarre la documentazione ISEE dai patronati o dalle associazioni sindacali, poi spedite alla sede INPDAP della vostra città la domanda in cartaceo.

Link correlati a questo post:


Commenti

  1. Buongiorno, sono un'insegnante con contratto fino al 30/06/2014, mi chiedo se è ancora possibile poter usufruire di questi rimborsi, sul sito non l'ho trovato...

    RispondiElimina
  2. Ciao, non l'hai trovato perché il tuo contratto è a tempo determinato; di conseguenza non versi i contributi all'ex ENAM, pertanto, per ora, non ne hai diritto. Ti auguro di entrare presto di ruolo; in bocca al lupo!
    Ercole

    RispondiElimina
  3. HO NOTATO CHE ATTRAVERSO IL SITO DELL'INPS (al quale accedo con pin di mio marito che è in pensione), posso accedere alla domanda, ... peccato che è gia intestata a lui!
    Quindi, come vengo in possesso del pin dell'NPS?
    Siglinda

    RispondiElimina
  4. Ciao, ti consiglierei di telefonare al numero verde 800.991.990, disponibile dal lunedì al venerdì, dove potrai risolvere il problema del PIN e accedere così a tutti i servizi. Cordiali saluti, Ercole

    RispondiElimina
  5. Perché chiedono il modello isee

    RispondiElimina
  6. Ti chiedono il modello ISEE per valutare la situazione economica della famiglia e poi erogare il contributo a seconda della fascia di reddito.

    RispondiElimina
  7. salve volevo sapere se il contributo sanitario deve essere dichiarato nel 730. Grazie

    RispondiElimina
  8. Salve, sì il contributo per spese sanitarie va dichiarato.

    RispondiElimina
  9. Salve, ma le fatture mediche su cui si chiede il rimborso parziale, dal 15% al 35%, a seconda delle fasce di reddito, possono poi essere comunque detratte nel 730?

    RispondiElimina
  10. Salve, il contributo va dichiarato nel 730. Tuttavia, se su 1000 euro di spese sostenute, ne ottieni 350 di rimborso, la restante parte può essere detratta dalle spese mediche. In ogni caso è sempre meglio rivolgersi ad un consulente di un organizzazione sindacale, o di un CAF, perché la normativa potrebbe cambiare.

    RispondiElimina
  11. Buonasera, sono un'insegnante a T.I. Mi è stato detto che gli occhiali da vista, sia lente che montatura(solo 100€,possono essere rimborsate per intero indipendentemente dal reddito.Se la sua risposta fosse positiva, potrebbe dirmi come e cosa fare? Io abito a Lucca.Grazie

    RispondiElimina
  12. Per quel che mi risulta il rimborso degli occhiali è soggetto alla stessa procedura delle altre spese sanitarie. Può darsi, tuttavia, che le cose siano cambiate, mi informo. Buona serata

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

I nomi concreti e i nomi astratti

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Geografia - Le regioni d'Italia - L'Abruzzo - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Che cos'è la storia?

I termini della moltiplicazione: moltiplicando, moltiplicatore, prodotto, fattore