"Già la pioggia è con noi" di Salvatore Quasimodo: comprensione del contenuto, analisi della struttura della poesia, metafore e spiegazioni.


















Già la pioggia è con noi

Già la pioggia è con noi
scuote l'aria silenziosa.

Le rondini sfiorano le acque spente
presso laghetti lombardi
volano come gabbiani sui piccoli pesci;
il fieno odora oltre i recinti degli orti.

Ancora un anno è bruciato,
senza un lamento senza un grido
levato a vincere d'improvviso un giorno.

Salvatore Quasimodo




Comprensione del contenuto

Rispondiamo alle domande.
  • Che cosa descrive l'autore nella poesia? L'autore nella poesia descrive la pioggia, le azioni, i comportamenti di alcuni elementi della natura.
  • Com'è l'aria? Che cosa fa la pioggia? L'aria è silenziosa, ma la pioggia col suo rumore ne rompe la calma.
  • Che cosa fanno le rondini? Le rondini sfiorano con le loro ali le acque dei laghi della Lombardia.
  • Come sono le acque? Perché? Le acque sono scure perché la pioggia rende tutto grigio.
Il poeta nell'ultimo verso conferma ciò che ha detto nei due versi precedenti. Egli non si è lamentato né ha cercato di vincere contro la legge del tempo che passa.

Analisi della struttura della poesia
  • In quante strofe è divisa la poesia? Ci sono versi in rima? La poesia è divisa in tre strofe e non ci sono versi in rima.
  • Quali sono i temi o gli argomenti di ogni strofa? Nella prima strofa il poeta annuncia l'arrivo della pioggia, quindi l'arrivo dell'autunno. Nella seconda strofa descrive esclusivamente alcuni elementi della natura: una natura triste e malinconica. Nella terza strofa suggerisce il suo stato d'animo di fronte all'autunno della sua vita.
  • Quale atmosfera prevale nella poesia? Nella poesia prevale un'atmosfera malinconica.
Metafore e spiegazioni
  • La pioggia scuote l'aria: la pioggia provoca dei rumori che spezzano la calma e il silenzio della natura precedentemente.
  • Acque spente: le acque immobili sono grigie: e il grigio manca di vivacità.
  • Anno bruciato: un altro anno della vita è passato.
  • Levare un grido:il grido che va verso l'alto.
  • Vincere all'improvviso un giorno: interrompere in modo brusco la monotonia di un giorno.
Arianna, classe quinta

Link correlati a questo post




Commenti

Post popolari in questo blog

Argomenti stagionali: brevi unità didattiche relative all'autunno.

I frutti dell'autunno

L'autunno

Che cos'è la geografia?

Schema utile alla descrizione di un ambiente naturale.

La descrizione di un ambiente naturale (minimo 10 - massimo 15 righe) traccia del lavoro

Poesie sull'autunno

Testi utili per il riassunto

Che cos'è la storia?

I nomi concreti e i nomi astratti