DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

venerdì 25 ottobre 2013

"La scuola di cioccolato" di Ercole Bonjean

La scuola di cioccolato

Un giorno il Ministro della Pubblica Istruzione, pensò di cambiare i programmi e l’organizzazione delle scuole  elementari.
Una sera al telegiornale dichiarò:
- Finiamola con questa scuola dove i bambini devono studiare per ore ed ore, eseguire i compiti e non fare mai niente che li renda felici. Da ora in poi  a scuola ci si dovrà divertire. Tutte le aule dovranno essere piene di giochi, e di tanti bei dolci: cioccolata, caramelle e tanta tanta Coca Cola. I maestri e le maestre dovranno organizzare feste e giochi, e numerose gite divertenti. Dovranno essere proiettati film e cartoni animati intelligenti. Facendo così i bambini ameranno la scuola e di conseguenza studieranno di più; è tanto semplice.
La notizia fece il giro del mondo e tutti lodarono la magnifica iniziativa. I bambini erano felici e già si leccavano i baffi. L’unico ad essere un po’ arrabbiato era il Ministro dell’Economia. Tra sé pensava: “Come faremo a pagare tutti quei giochi, tutti quei dolci, povero me”. I più contenti erano invece i pasticcieri,  le industrie di giocattoli e quelle del cinema.
Venne il primo giorno di scuola, il giorno tanto atteso. La scuola era stata ricoperta di cioccolato finissimo e i bimbi vi saltarono sopra in massa.
Tutti i bambini aspettavano felici il suono della prima campanella. Quando giunse il momento fatidico corsero come matti nelle aule. Cominciarono a mangiare caramelle e pizzette e a bere fiumi di Coca Cola. Quando furono sazi saltarono sui giochi, liberi e contenti. Poi i maestri li portarono a vedere i cartoni intelligenti. Finì il primo giorno di scuola e i bambini tornarono a casa sporchi (di cioccolato), ma felici. I giorni trascorsero con grande allegria; i bambini finalmente amavano la scuola. Solo qualche genitore si lamentò:
-Potevano però portare qualche gelato.
Dopo cinque anni il Ministro della Pubblica Istruzione presentò una relazione in Parlamento:
- L’esperimento ha avuto un grande successo, la nostra scuola è la prima nel mondo, le statistiche parlano chiaro.
Qualche anno dopo nei vari telegiornali venivano trasmesse strane notizie: crollavano ponti e dighe, aerei impazziti perdevano la rotta nei cieli , al posto del cuore ad un paziente era stato trapiantato il fegato, un maestro venne arrestato perché insegnava la grammatica.
Una sola buona notizia appariva nella pagina economica dei giornali: l’Italia era diventata la prima nazione del mondo per la produzione della cioccolata.

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento