Un anno di scuola in classe prima: un'esperienza da ricordare per i bambini ed il maestro.

Giorni di scuola in classe prima

Un'esperienza che nasce e finisce nel concreto della didattica. Grazie alle nuove tecnologie tutti possono riviverla perché i quaderni dei bambini con i disegni e gli scritti parlano da soli. Un metodo questo che ho cercato di migliorare di anno in anno, eccovi il diario di alcuni di quei giorni.

Ercole Bonjean










IO VIVO IITALIA

IIO IO ...................................................

I I I ...........................................................

IVO IVO IVO ..........................................

A A A .......................................................
E E E ........................................................
I I I ...........................................................

IMPERIIMPERIA .................................

ITALIA ITALIA .......................................

-------------------------------------------------------------------------------------










SONO LE ORE OTTO: TRA POCO SARO' A SCUOLA.

O O O ...............................................................................
ORCO ORC...................................................................
OTTO OTTO ....................................................................
OLIVA OLIVA .................................................................
OLIO .................................................................................
O O O ...............................................................................
ORA ..................................................................................
ORTO ................................................................................
ORCA ................................................................................

COMPITO
COMPLETA
OLIO ...................................................................................
OLIVA ................................................................................
ORTO ..................................................................................
ORCO .................................................................................
ORA ....................................................................................
A A A ..................................................................................
E E E ....................................................................................
I I I .......................................................................................
O O O ..................................................................................

------------------------------------------------------------------------------------------------------








A questo punto un ripasso delle vocali, anche come verifica. Tutti i bambini le sanno riconoscere, si può proseguire con buone probabilità di successo in tempi brevi e bene.

LE VOCALI AMICHE (di particolare importanza, come sempre, il disegno, vedi la pagina del quaderno relativa)

ALBERO ALBERO .......................
A A A ......................................
ERBA ERBA ..............................
E E E ......................................
INDIANI INDIAN......................
I I I ........................................
OCA OCA .................................
O O O .....................................
UVA UVA .................................
U U U ......................................

A A A .......................................
E E E ........................................
I I I .........................................
O O O ......................................
U U U .......................................

---------------------------------------------------------------------------------






La lettura dei propri nomi, o dei compagni, favorisce l'attenzione e quindi la capacità di concentrazione sui suoni e sui segni della lingua italiana. Le parole vanno lette più volte sillabandole, disegnando se stessi o i compagni. Un valido esercizio utile al proseguire del percorso didattico. 

LVOCALI DEI NOSTRI NOMI

ALBERTO
AMARILDO
ANA
ELISA
EMIR
ILKNUR

Anche il nome degli insegnanti con il disegno può essere utile:

ANTONELLA
ERCOLE

---------------------------------------------------------------------------------








Comincia con il fumetto e i disegni (vedi sopra quaderno) la presentazione della consonante di oggi che, come le altre, viene accolta con un fragoroso applauso. Dopo essere stato letto il cartello che la rappresenta verrà appeso per formare il cartellone murale (composto dalla parola e dalle sillabe SA SE SI SO SU) che ci accompagnerà per tutto l'anno scolastico. Le lettere vengono appese una alla volta, per creare il desiderio di scoperta. 

"CIAO SOFIA! CIAO SARA!".

SARA SALUTA SOFIA (la frase, molto semplice nella sua costruzione, permette agli alunni di leggere la "frase del giorno": il numero dei piccoli lettori diventa, già da ora, sempre più numeroso)

Ora si passa alla lettura della sillaba.

S > A > SA SALE
S > E > SE SEME
S > I > SI SIRENA
S > O > SO SOLE
S > I > SI SIRENA
S > U > SU SUSINA

SA SA SA ......................
SE SE SE .......................
SI SI SI ........................
SO SO SO .....................
SU SU SU ......................

SIMONE SEDIA SAPONE SALAME SEDANO NASO OSSO CASA ROSA MEDUSA 
SETTE ELISA

COMPITO

SA SA SA ..............................
SE SE SE ..............................
SI SI SI ................................
SO SO SO .............................
SU SU SU .............................

---------------------------------------------------------------------------------



Ci riproviamo questa volta anche noi più sicuri dei risultati. I bambini scrivono sotto dettatura, poche parole, scritte bene. Prima di essere trascritte le parole vengono pronunciate più volte e divise in sillabe battendo le mani; questa fase del lavoro li diverte molto ed è di grande utilità.

ASCOLTO, RIFLETTO, SCRIVO

ALA, SARA, MARA, LAMA, LIRA, SOLE, SALE, SEME, SALAME.

---------------------------------------------------------------------------------

Le parole del dettato aumentano di volta in volta e, di pari passo, la correttezza ortografica e l'ordine. La passione per le attività svolte, l'esercizio costante degli alunni, le capacità, l'impegno, facilita non di poco l'acquisizione delle abilità di base.

ASCOLTO, RIFLETTO, SCRIVO

TANA, TORO, TUTA, TELA, TOPO, SETA, RITA, RETE, RUOTA, PATATA, MATITA, SALITA, PORTO, MARTA.

MATTIA

---------------------------------------------------------------------------------



I CINESINI CE E CI ci salutano.  I nomi degli alunni ci sono stati di grande aiuto nel lavoro, è il vantaggio di avere tanti alunni e di tante nazionalità diverse.

CECILIA SALUTA I CINESINI CE E CI.

"CIAO CECILIA!" "CIAO CE E CI".

-------------------------------------------------------------------------------



... e di un po' di esercizio ...


ECCOCI! SIAMO ARRIVATE! OGGI E' UN GRAN GIORNO!

a  e    u

A a E e I i O o U u

a .......................
e .......................
i ........................
o .......................
u .......................

Per visionare l'intero lavoro clicca al link classe prima


Commenti

Post popolari in questo blog

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Geografia classe quinta: le regioni d'Italia

Verifica quadrimestrale - Scheda didattica - Dettato ortografico - Classe terza

Scienze: classe seconda scuola primaria. Le caratteristiche degli animali.

Scienze classe seconda: l'acqua, il ciclo dell'acqua.

Scheda di verifica d'ortografia - Classe quarta della scuola primaria - II quadrimestre

Verifiche finali del II quadrimestre - Analisi logica - Analisi grammaticale - Classe quinta