La divisione del lavoro in epoca neolitica






La divisione del lavoro

All'interno delle famiglie il lavoro veniva diviso in base al sesso e all'età. Gli uomini lavoravano nei campi e badavano agli animali, costruivano gli attrezzi agricoli e le abitazioni sviluppando sempre nuove forme di artigianato.
Le donne si occupavano dei lavori domestici, dell'allevamento dei figli, della raccolta delle coltivazioni negli orti. Aiutavano, se necessario, gli uomini nel lavoro dei campi, filavano e tessevano. Ogni villaggio aveva un capo, che esercitava il potere consigliato dagli anziani; aveva un sacerdote-stregone-mago che provvedeva alla vita religiosa e stabiliva le cerimonie.

La religione

Nel Neolitico esistevano diverse forme di religione: era praticato il culto dei morti, i quali venivano seppelliti con corredi funebri. Si era sviluppato il culto della luna, del sole e degli astri, da cui dipendevano le stagioni e i raccolti, e di quel culto restano grandi costruzioni in pietra: i Dolmen e i Menhir.

Menhir: monumento preistorico costituito da una grossa pietra piantata verticalmente nel terreno.

Dolmen:monumento preistorico fatto con grandi lastre di pietra.





Post più popolari

La primavera

Poesia di primavera: "Brilla nell'aria" di Giacomo Leopardi

Ritorna la primavera - Brano tratto da "Il Gigante Egoista" di Oscar Wilde - Lettura e comprensione del testo - Approfondimenti grammaticali

L'aggettivo qualificativo: spiegazioni ed esercizi - Schede stampabili

La descrizione del papà

Primavera di Giovanni Pascoli

Dettato: "Aspetti della primavera in campagna". Spunti grammaticali.

Geografia - Le regioni d'Italia - Il Lazio - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h (classe seconda).

E' arrivata la primavera!