DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

martedì 26 febbraio 2013

"Il burattinaio Mangiafuoco" tratto da "Pinocchio" di Carlo Collodi - Lettura e comprensione del testo.









"Il burattinaio Mangiafoco" tratto da "Pinocchio" di Carlo Collodi - Lettura e comprensione del testo.

Allora uscì fuori il burattinaio, un omone così brutto che metteva paura soltanto a guardarlo.
Aveva una barbaccia nera, come uno scarabocchio d'inchiostro e tanto lunga che gli scendeva dal mento fino a terra; basta dire che, quando camminava, se la pestava con i piedi.
La sua bocca era larga come un forno, i suoi occhi parevano lanterne di vetro rosso, col lume acceso di dietro, e con le mani faceva schioccare una grossa frusta, fatta di serpenti e di code di volpe attorcigliate insieme.

Comprensione del testo


  1. Quale mestiere fa Mangiafoco?
  2. Com'è la barba di Mangiafoco?
  3. Com'è la bocca di Mangiafoco?
  4. Come sono gli occhi di Mangiafoco?
  5. Che cosa fa con le mani Mangiafoco?
  6. Di che cosa è fatta la frusta di Mangiafoco?

  1. Mangiafoco fa come mestiere il burattinaio.
  2. La barba di Mangiafoco è nera e somiglia ad uno scarabocchio d'inchiostro e gli arrivava fino a terra e quando camminava se la pestava con i piedi.
  3. La bocca di Mangiafoco è larga come un forno.
  4. Gli occhi di Mangiafoco sono due lanterne rosse con il lume acceso di dietro.
  5. Con le mani Mangiafoco fa schioccare una frusta.
  6. La frusta di Mangiafoco è fatta di code di volpe e di serpenti attorcigliati insieme.
Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento