DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

giovedì 25 agosto 2011

Le esclamazioni o interiezioni


L'interiezione, o esclamazione, è quella parte invariabile della grammatica che esprime uno stato d'animo improvviso: gioia, dolore, stupore, rabbia, delusione ecc. ed è seguita dal punto esclamativo (dal latino interectio – interectionis “inserzione”).





Le interiezioni si distinguono in due principali categorie: le interiezioni proprie e le interiezioni improprie.
  • Le interiezioni proprie più comuni sono: ah!, oh!, ahi!, ehi!, ahimè!, ih!, uh!, ecc.
Cambiano di tono a seconda delle situazioni e sono particolarmente usate nella cinematografia, nelle rappresentazioni teatrali, proprio perché, a seconda del contesto in cui interagiscono, assumono figure espressive e di intonazione diverse.
Esempio: “Ah! Che male ai calli!”; “Ah! Ah! Questa è bella!”. Famosissima quella del grande Mike Bongiorno: “Ahi ahi ahi! Signora Longari, mi è caduta sull' …....!”. Vera o presunta che fosse questa colorita esclamazione, non vi è dubbio che sia entrata nella leggenda dei quiz televisivi.
Le interiezioni sono sicuramente la parte della grammatica più usata, talvolta in modo eccessivo, con il dominio del web sulla comunicazione ed in particolare di grandi network quali Face Book e Twitter. E qui gli Ah! Ah! Ah! e gli Oh! Oh! Oh! che diventano chilometrici, si sprecano tra gli appassionati di internet.
  • Le interiezioni improprie invece altro non sono che parole aventi il valore di vere e proprie esclamazioni: “Ciao!”, “Buonanotte!”, “Auguri!”, “Peccato!”, “Addio!”.
(Ercole Bonjean)


Nel web dal 29 agosto 2009 - idea e realizzazione di Ercole Bonjean - riproduzione riservata © 2011 con il supporto tecnico di Alessandro Sposato www.xonic.it
Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento