DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

lunedì 4 luglio 2011

La strana alchimia

La prima domanda che lo psicologo pone ai genitori a fronte di problemi del bambino è la seguente: “Andate d'accordo?”. “Qual è la linea guida che avete concordato nell'educare vostro figlio?”. E' questo un altro punto importante, a mio parere, sul come educare.
Un famoso detto degli scacchi recita:”Meglio avere un piano di gioco sbagliato che non averlo per niente”. E' applicabile anche in educazione, dove non vi si sono ricette per risolvere problemi, dove non ci si reca “alla farmacia del sapere” per acquistare la medicina che risolve tutto. Educare non è facile, non lo è mai stato, oggi è ancora più difficile. Si sbaglia ed è giusto sbagliare, basta rendersene conto ed aggiustare il tiro. Tuttavia occorre comunque darsi delle linee guida che è sicuro contengano degli errori. Si può puntare all'autorevolezza, ho avuto già modo di ricordare, ma questo è un percorso di continua ricerca per crescere e far crescere. Il bambino apprende attraverso l'identificazione con le persone che se ne occupano e si forma di conseguenza. La cosa che crea maggiore disorientamento è la strana alchimia secondo la quale uno dei genitori va nel profondo sud e l'altro nel profondo nord. E' questo un punto importante su cui focalizzare il nostro obbiettivo.
Il papà richiama il bambino o la bambina perché non vuole staccarsi dalla televisione e non vuole neppure far cena. La mamma l'esatto contrario:”Lascialo ancora un po', non alzare la voce, vi è modo e modo di dire le cose”. Potrebbero entrambi avere ragione, ma il problema non è tanto sulle note di metodo, se abbia ragione o torto l'uno l'altro. Il bambino non capisce. Chi ha ragione dei due? Non lo sa e allora va per conto suo. Non comprende, e dagli torto, quella strana alchimia.  

(Ercole Bonjean)

Visualizza e stampa con Google Docs

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento