Riassunto della favola: "Una volpe poco astuta" di Ercole Bonjean




Una volpe poco astuta

Una volpe affamata, nel cuore della notte, si recò in un pollaio per soddisfare la sua fame con una grossa gallina. Riuscì ad entrare passando attraverso un punto del recinto dove si era creato un piccolo buco.
Le galline dormivano, ma il gallo aveva un occhio e un orecchio aperti e capì cosa stava succedendo. Spiccò un salto e si mise sul punto più alto del pollaio.
Quando la volpe entrò, con un balzo le fu addosso e, con pochi colpi di becco ben dati, la costrinse alla fuga.
Le galline furono salve e la volpe dovette recarsi dal veterinario per farsi medicare le ferite.

Ercole Bonjean



Riassumo un breve testo: "Una volpe poco astuta"

C'era una volta una volpe che, avendo molta fame, decise di entrare in un pollaio. Le galline dormivano tranquille perché il loro gallo vegliava sul pollaio. Infatti quando vide la volpe le saltò sulla schiena costringendola alla fuga e a ricorrere alle cure del veterinario.

Anno scolastico 2009/2010 scuola primaria - classe seconda - italiano

Visualizza e stampa con Google Docs

Commenti

Post popolari in questo blog

Argomenti stagionali: brevi unità didattiche relative all'autunno.

Testi utili per il riassunto

I nomi concreti e i nomi astratti

Analizzare e comprendere un testo poetico: "San Martino" di Giosuè Carducci: poesia, prosa, biografia dell'autore - Analisi, comprensione, commento, illustrazione del testo.

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

La leggenda dell'estate di San Martino - Percorsi educativo didattici di apprendimento

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Grammatica italiana: i nomi. Spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria. - Schede stampabili delle unità didattiche.

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria