Poesia per la pace "I bambini giocano" di Berthold Brecht



I bambini giocano

I bambini giocano alla guerra.
E' raro che giochino alla pace
perché gli adulti
da sempre fanno la guerra,
tu fai pum e ridi;
il soldato spara
e un altro uomo
non ride più.
E' la guerra.
C'è un altro gioco
da inventare:
far sorridere il mondo,
non farlo piangere.
Pace vuol dire
che non a tutti piace
lo stesso gioco,
che i tuoi giocattoli
piacciono anche agli altri bimbi
che spesso non ne hanno,
perché ne hai troppi tu;
che i disegni degli altri bambini
non sono dei pasticci;
che la tua mamma
non è solo tutta tua;
che tutti i bambini sono tuoi amici.
E pace è ancora
non avere fame
non avere freddo
non avere paura.

Bertolt Brecht


Link correlati a questo post:



Visualizza e stampa con Google Docs

MATERIALE DIDATTICO FACILE DA SCARICARE E GRATUITO clic sull'immagine per ingrandirla, tasto destro e salva immagine - nel web dal 29 agosto 2009 - idea e realizzazione di Ercole Bonjean © Riproduzione riservata Copyright © 2009 -2010 - 2011 classe prima anno scolastico 2008/2009] con il supporto tecnico di Alessandro Sposato www.xonic.it

Commenti

Post popolari in questo blog

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Rimborso delle spese sanitarie per gli insegnanti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria: ex ENAM ora INPDAP - Modello per il contributo

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

I nomi concreti e i nomi astratti

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Geografia - Le regioni d'Italia - L'Abruzzo - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Che cos'è la storia?

I termini della moltiplicazione: moltiplicando, moltiplicatore, prodotto, fattore