DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

venerdì 25 febbraio 2011

La descrizione soggettiva dell'ambiente: piazza Roma.


Piazza Roma

Piazza Roma è una piazza di Imperia ricca di aiuole verdi e palme, è molto grande, direi quasi imponente.
Si estende dal mio edificio scolastico fino all'inizio di via Venti Settembre.
In questo grande spazio ci sono palme quasi secolari, molto alte e certe volte sfido i miei amici a tirare la palla fino alla sommità delle piante: è un gioco che ci diverte e rallegra.
Da piazza Roma si gode un magnifico panorama del mare che quando risplende sotto al sole si copre di migliaia di pagliuzze dorate e luccica in modo accecante.
Secondo me questa è una grande attrazione della piazza. Per me e per i miei compagni di classe è un luogo di incontro sia durante l'anno scolastico che nelle vacanze estive.
Qui noi giochiamo a calcio, ci scambiamo le figurine, scherziamo, ridiamo, corriamo, parliamo dei nostri problemi.
Ricordo che fin da piccolo andavo spesso a giocare e a correrein bici in questo spiazzo dove passavo spensieratamente ore ed ore a divertirmi con i miei amici.
I giochi della piazza mi divertivano un mondo e ancora oggi amo giocarci: per me questo luogo ha qualcosa di familiare.

(Cristiano, classe quinta)

Link correlati a questo post:

Il testo descrittivo

Raccolta di temi


Visualizza e stampa con Google Docs

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento