Insegnamento della Religione cattolica nella scuola primaria: programmazione per la classe terza della scuola primaria.

Premessa

Per l'insegnamento dell'insegnamento della Religione Cattolica e di tutte le altre materie oggetto di studio nella scuola primaria occorre attenersi ai Programmi del 1985 che vanno a sostituire i Programmi ministeriali del 1955. La legge dell'Autonomia entrata a regime nel 2000, le indicazioni per il curricolo del Ministro Fioroni od anche le modifiche del ministro Gelmini, non cambiano gli obiettivi della programmazione richiesti ai docenti della scuola elementare, ora primaria, che hanno carattere prescrittivo, ma non li vincolano sul metodo di lavoro e le tecniche per ottenere i risultati (articolo 33 della Costituzione). In questo senso i programmi, tuttora vigenti, non lasciano adito a dubbi ed il richiamo alla Costituzione Repubblicana è esplicito.
Nello specifico, prima di proporvi la programmazione di Religione per le classe terza, sottopongo alla Vostra attenzione la parte dei Programmi del ministro Falcucci da cui deriva la programmazione didattica.







Link correlato a questo argomento:


Visualizza e stampa con Google Docs

Commenti

Post popolari in questo blog

Argomenti stagionali: brevi unità didattiche relative all'autunno.

I nomi concreti e i nomi astratti

Testi utili per il riassunto

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Analizzare e comprendere un testo poetico: "San Martino" di Giosuè Carducci: poesia, prosa, biografia dell'autore - Analisi, comprensione, commento, illustrazione del testo.

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Grammatica italiana: i nomi. Spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria. - Schede stampabili delle unità didattiche.

Le origini della nascita della Terra: il Big Bang.