DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

sabato 23 ottobre 2010

"Il corvo e la volpe" di Esopo - Analisi e comprensione del testo - Illustrazione in sequenza temporale




La volpe e il corvo

Una volpe vide un corvo che aveva nel becco un bel pezzo di formaggio.
Volendo impadronirsene gli disse:
- Corvo hai delle penne stupende. Se la tua voce è pari allo splendore delle tue penne, tu sei veramente il più bello degli uccelli!
E lo stupido corvo toccato nella sua vanità, aprì il becco per cantare e lasciò cadere il formaggio che l'astuta volpe addentò felice.

Esopo

Analisi del testo

Rispondi alle domande sul racconto

  1. Che cosa vide la volpe?
  2. Che cosa disse al corvo?
  3. Che cosa fece il corvo?
  4. Come andò a finire?
  1. La volpe vide un corvo su un albero che aveva un pezzo di formaggio nel becco.
  2. La volpe disse al corvo: - Come canti bene! Fammi sentire la tua voce.
  3. Il corvo iniziò a cantare e il pezzo di formaggio cadde sull'erba.
  4. Andò a finire che la volpe addentò il pezzo di formaggio e scappò via. 
Puoi visionare l'intero lavoro anche in versione publisher:
La volpe e il corvo di Esopo 


Link correlati a questo post:







Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento