DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

lunedì 25 ottobre 2010

Il testo narrativo : "Una giornata di scuola che rimarrà per sempre impressa nei miei ricordi".





Tema

Una giornata di scuola che rimarrà per sempre impressa nei miei ricordi

Una giornata di scuola che rimarrà per sempre impressa nei miei ricordi fu questa, dell'anno scorso: la festa alla nostra cara maestra Tilde che, purtroppo, ora è andata in pensione.

Il maestro, qualche mese prima, disse a tutte le nostre mamme:"Vorrei organizzare una festa in un'aula per la maestra Tilde che quest'anno andrà in pensione".

Le mamme erano tutte d'accordo e quindi,, con molte richieste, riuscimmo fortunatamente ad ottenere l'aula nel giorno preciso.
Qualche tempo dopo, in classe, il maestro Ercole disse a tutti noi: "Bambini verso la fine della scuola ci sarà la festa per la maestra Tilde: mi raccomando, non ditele niente!!".
Noi eravamo felicissimi per la notizia però dovevamo prepararci molto bene per non rovinare tutto. Siccome nei giorni finali della scuola, i nostri maestri non ci fanno mai lavorare tanto, decisero di prepararci al meglio per la festa!!
Dovevamo fare un canto tutti insieme, noi e i bambini dell'altra sezione. La maestra Pina aveva preparato moltissime rime da dire a Tilde dopo il canto: insomma, doveva essere una festa magnifica!! Quasi ogni giorno facevamo delle prove per il canto e per le rime. Se non ricordo male queste rime parlavano di fiori.
All'inizio pensavo di non ricordarmi bene tutto il canto ma con tutte quelle prove riuscii ad impararlo benissimo.
Un giorno alla maestra Pina venne un'idea stupenda: inserire nel canto anche i gesti; io dovevo prendere il quaderno e fare finta di andare via.
Finalmente giunse il giorno tanto atteso da tutti noi: appena entrammo nell'aula, appositamente adattata per la la festa, trovammo i nostri genitori, la maestra Tilde molto commossa e dei bei tavolini con focacce, pizze, patatine,popcorn, bibite e dolci.
Subito cantammo e poi alcuni bambini recitarono le rime.
Alla fine della festa andammo tutti a mangiare e così ci divertimmo molto; la maestra Tilde fece a tutti i complimenti e noi eravamo contentissimi.
Questa festa me la ricorderò per sempre.

Sara, classe quinta

Link correlato a questo post:

Il testo narrativo

Visualizza e stampa con Google Docs

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento