La cicala e le formiche: da Esopo a Gianni Rodari

L’unità didattica continua con le filastrocche di Gianni Rodari e del maestro Ercole, in relazione all’antica favola di Esopo poi ripresa dal poeta e scrittore francese Jean De La Fontaine, le quali esprimono due punti di vista diversi sullo stesso tema; l’immaginaria diatriba a tre diventa lo spunto per un ulteriore approfondimento linguistico per i piccoli allievi.

Alla formica

Chiedo scusa alla favola antica
se non mi piace l’avara formica.
Io sto dalla parte della cicala
che il più bel canto non vende, regala.

Gianni Rodari


Simone Schermi

Al Maestro Rodari

Chiedo scusa a Gianni Rodari
la cicala e la formica son pari.
E’ piacevole cantare
se si va a lavorare.
Il piacere del denaro
muore presto per l’avaro.

Ercole Bonjean

Post più popolari

La primavera

Poesia di primavera: "Brilla nell'aria" di Giacomo Leopardi

Ritorna la primavera - Brano tratto da "Il Gigante Egoista" di Oscar Wilde - Lettura e comprensione del testo - Approfondimenti grammaticali

L'aggettivo qualificativo: spiegazioni ed esercizi - Schede stampabili

La descrizione del papà

Primavera di Giovanni Pascoli

Dettato: "Aspetti della primavera in campagna". Spunti grammaticali.

Geografia - Le regioni d'Italia - Il Lazio - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h (classe seconda).

E' arrivata la primavera!